top of page

Iniziativa di

Risorsa 8zero.jpg

CDP Venture Capital è una SGR (70% di CDP Equity e 30% di Invitalia) con 2 miliardi di euro di risorse in gestione. Ha l’obiettivo di rendere il Venture Capital un asse portante dello sviluppo economico e dell’innovazione del Paese, creando i presupposti per una crescita complessiva e sostenibile dell’ecosistema Venture Capital. Opera con una serie di fondi che ambiscono a supportare le startup in tutte le loro fasi di vita, realizzando investimenti sia diretti che indiretti.

"L’Acceleratore ZERO rientra nella strategia di CDP di creare una Rete Nazionale di Acceleratori fisici sul territorio italiano, focalizzati nei distretti ad alta specializzazione tecnologica, con la finalità di sostenere lo sviluppo di competenze e imprenditorialità in grado di crescere e di diventare campioni italiani dell’innovazione."

Weekend Market

Insieme a

Eni è impegnata nella transizione energetica con azioni concrete per raggiungere la totale decarbonizzazione di prodotti e processi entro il 2050.

Joule è la Scuola di Eni per l’Impresa, una realtà unica nel settore della formazione e dell’imprenditoria che parte dal valore della persona per far crescere una nuova generazione di imprenditrici e imprenditori e per promuovere una nuova idea di impresa, basata sulla sostenibilità, sull’economia circolare e sulla transizione energetica con applicazione a tutti settori trasversali non necessariamente Energy. 

“Partecipiamo a ZERO perché vogliamo contribuire a creare uno strumento per la ripartenza dell’Italia e per lo sviluppo di startup innovative e sostenibili, in un momento storico che presenta grandi sfide e profonde trasformazioni, con lo scopo di supportare l’ecosistema imprenditoriale in una logica di give-back e allo stesso tempo acquisire nuove competenze e tecnologie.

Vogliamo che ZERO diventi punto di riferimento per il Venture Capital, le Corporate, le Istituzioni e che sia in grado di favorire la crescita e lo sviluppo di imprese a basso impatto carbonico operanti sul territorio italiano."

"Vogliamo contribuire alla sfida della transizione ecologica del nostro Paese, lanciando le imprese italiane green del futuro con ZERO. Per questo motivo co-investiamo nelle startup selezionate, accelerandone la crescita e applicando la metodologia comprovata del nostro Programma di Accelerazione LUISS EnLabs. Grazie alla collaborazione con CDP, Eni, ELIS e tutti i corporate partner, vogliao creare la filiera ideale per lo sviluppo di una nuova imprenditoria innovativa e sostenibile."

Zest è uno dei principali attori in Europa dedicati a promuovere la crescita dell'ecosistema dell'innovazione. Zest è leader di mercato in Italia per gli investimenti pre-seed e seed Venture Capital, l'accelerazione di startup e il supporto allo scale-up. Offre un'ampia gamma di servizi ad alto valore tecnologico e imprenditoriale, fornendo un'esperienza completa a 360 gradi. Zest è il partner strategico per consentire alle aziende e alle istituzioni italiane di passare all'era 5.0, attraverso progetti di Open Innovation & Corporate Venturing. Con sedi a Roma, Milano e Torino, Zest nasce dalla fusione tra Digital Magics e LVenture Group, pionieri del Venture Capital italiano con oltre 20 anni di esperienza sul mercato.

Consorzio ELIS è una società consortile a responsabilità limitata senza fini di lucro. Ad oggi conta più di 80 grandi aziende, circa 20 PMI italiane e centri di ricerca universitari.Da oltre 25 anni, ogni sei mesi il Consorzio ELIS è guidato da una delle aziende consorziate, che fa da capofila per realizzare progetti di innovazione tecnologica o su tematiche di interesse pubblico, promuovendo il ruolo delle Corporate per creare impatto sul business e sulla società, attraverso i valori della coopetition e dei nuovi trend di formazione.

"Questo percorso che stiamo intraprendendo contribuirà a valorizzare la community delle Corporate del Consorzio ELIS in un’ottica di Open Innovation tra diversi player, andando a combinare il modello di accelerazione con quello della co-innovazione, per un avvicinamento concreto al mercato, con un approccio learning by doing.Insieme ai nuovi stakeholder di ZERO, ai Partner, agli esperti di settore e ai giovani consultant del Consorzio ELIS, aumenteremo il volume dell’impatto che andremo a generare insieme."

Partner

Green Energy Turbines_edited.jpg

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) è un Ente pubblico di ricerca nazionale con competenze multidisciplinari, vigilato dal Ministero dell'Università e della Ricerca (MUR). Fondato nel 1923, ha il compito di realizzare progetti di ricerca scientifica nei principali settori della conoscenza e di applicarne i risultati per lo sviluppo del Paese, promuovendo l'innovazione, l'internazionalizzazione del "sistema ricerca" e favorendo la competitività del sistema industriale.

“Un’iniziativa come ZERO porta a rafforzare e sviluppare nuove partnership e siamo pienamente consapevoli dei benefici che l’Open Innovation può offrire, favorendo la contaminazione e individuando nuove opportunità di business. L’innovazione è uno dei pillar strategici di Gruppo e i verticali di interesse del Programma sono perfettamente in linea con i nostri obiettivi strategici, aderendo agli SDG’s delle Nazioni Unite.”

Microsoft abilita le organizzazioni a realizzare i loro progetti di trasformazione digitale con nuovi scenari di innovazione. La missione dell’azienda è sostenere persone ed organizzazioni in tutto il mondo ad ottenere di più, grazie alla tecnologia e al digitale.

“Entriamo a far parte di ZERO per dare un ulteriore contributo concreto alla sostenibilità e allo sviluppo di competenze e imprenditorialità in Italia in ambito CleanTech. Vodafone è da sempre impegnata nella costruzione di una società connessa, inclusiva e attenta alle risorse naturali del pianeta, tramite soluzioni tecnologiche che abilitino le persone e le aziende a ridurre il proprio impatto ambientale”

Vodafone Italia fa parte del più grande gruppo di telecomunicazioni in Europa e Africa. Il Gruppo Vodafone si è impegnato ad azzerare le proprie emissioni di gas a effetto serra e quelle da energia elettrica acquistata entro il 2030 e di raggiungere l’obiettivo di emissioni zero (net zero) entro il 2040. La sua rete europea è alimentata da elettricità proveniente al 100% da fonti rinnovabili.

“Partecipiamo a ZERO perché vogliamo contribuire a creare uno strumento per la ripartenza dell’Italia e per lo sviluppo di startup innovative e sostenibili, in un momento storico che presenta grandi sfide e profonde trasformazioni, con lo scopo di supportare l’ecosistema imprenditoriale in una logica di give-back e allo stesso tempo acquisire nuove competenze e tecnologie.

Vogliamo che ZERO diventi punto di riferimento per il Venture Capital, le Corporate, le Istituzioni e che sia in grado di favorire la crescita e lo sviluppo di imprese a basso impatto carbonico operanti sul territorio italiano."

Il Gruppo Maire Tecnimont è leader internazionale nella trasformazione delle risorse naturali. Attraverso NextChem opera nel campo delle tecnologie a supporto della transizione energetica.

“Siamo fieri di essere parte di ZERO nella promozione di uno sviluppo sostenibile del paese. Il Cloud Computing e l’innovazione tecnologica avranno un ruolo sempre più importante nell’abilitare aziende e organizzazioni a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità, per questo scegliamo di essere al fianco delle startup, mettendo a disposizione strumenti, mentor e formazione dedicati."

SACE è il gruppo assicurativo-finanziario italiano, direttamente controllato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, specializzato nel sostegno alle imprese e al tessuto economico nazionale attraverso un’ampia gamma di strumenti e soluzioni a supporto della competitività in Italia e nel mondo.

“Entriamo a far parte di ZERO per dare un ulteriore contributo concreto alla sostenibilità e allo sviluppo di competenze e imprenditorialità in Italia in ambito CleanTech. Vodafone è da sempre impegnata nella costruzione di una società connessa, inclusiva e attenta alle risorse naturali del pianeta, tramite soluzioni tecnologiche che abilitino le persone e le aziende a ridurre il proprio impatto ambientale”

bottom of page